Le donne sono consapevoli che ogni 10 anni la pelle perde il 6% del suo spessore e quindi non si tratta più di contrastare l’avanzare dell’età ma di saperla sublimare accettando il fenomeno dell’invecchiamento.

Le donne non desiderano più degli ANTI-RUGHE o altri ANTI-SEGNI di invecchiamento, desiderano accompagnare l’avanzare dell’età con dei prodotti che promettono maggiore “longevità”, con dei “sublimatori di vecchiaia” con un’alta sensorialità per convivere al meglio con la loro età.

La linea anti-age globale di Payot è nata attorno alla filosofia del «pro-age»: un discorso sincero e positivo. Un’esperienza sofisticata con texture lussuore e packaging di alta gamma. Ora propone 4 novità per completare l’offerta.

SUPRÊME JEUNESSE LE SERUM: con microperle è il prodotto giovinezza per eccellenza. Contiene un oligopeptide per ripristinare la comunicazione tra le cellule. La sua texture skinfriendly con microperle è unica e brevettata: MICRO-BOLLE DI OLIO, che associano un effetto rinfrescante e idratante immediato con l’effetto di confort vellutato di un siero.

SUPRÊME JEUNESSE LE SOIN PRO-AGE: crema fortificante giovinezza globale per le donne con più di 60 anni. Contiene estratto di Orchidea Nera (per ridare forza e confort) e ceramidi con potere nutriente. La sua texture ultra ricca e confortevole dona una sensazione di benessere immediato anche alle pelli più mature.

SUPRÊME JEUNESSE LE MASQUE: trattamento di giovinezza globale illuminante. Un vero e proprio bagno di giovinezza infuso di Pietra Lunare (illumina l’incarnato e armonizza lo spirito).

La sua applicazione con il pennello morbido, consente una gestualità sofisticata e rilassante.

SUPRÊME JEUNESSE LES MAINS: trattamento giovinezza globale nutriente sublimatore delle mani e delle unghie. Contiene Estratto di Piselli Fini (per attenuare le macchie scure) e Vitamina C (per compensare le carenze cutanee). La sua texture sofisticata e non appiccicosa, assicura una finitura vellutata.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *